Rassegne stampa

15.12.2010

The Renaissance in the Veneto and Friuli

[Burlington Magazine]

by Enrico Maria Dal Pozzolo

AS IS WELL known, the artistic and historical patrimony of Italy is managed by various regional Soprintendenze, always battling with insufficient funds to monitor the immense number of works, of many different types, in their care (paintings, sculpture, decorative arts, etc.), all of which have to be treated as an organic whole. A good example of a collaboration between various regional bodies is the exhibition Rinascimento tra Veneto e Friuli. 1450–1550, which was held at the Collegio Marconi, Portogruaro (closed 17th October), and was organised by the Soprintendenze per i Beni Artistici of Venice, Belluno, Padua and Treviso, on the borders of the Veneto and Friuli regions,1 a project that was first announced at a conference held at Portogruaro two years ago.2 In deference to the concept of territorial...

15.12.2010

Cartografia della Marca Trevigiana

[La Tribuna di Treviso]

Dopo la storia iconografica e cartografica di Treviso, ora Anna Zanini e Luisa Tiveron escono con una nuova esposizione di materiali in forma di catalogo, sul territorio della provincia nelle rappresentazioni geografiche. «Marca Trevigiana Cartografia dal XVI al XIX secolo» è il volume edito da Terra Ferma che sarà presentato domani alle 17.30 a Palazzo Bomben di Treviso dalle autrici, Marco Tamaro direttore di Fondazione Benetton, Franco Rossi dell'Archivio di Stato, Maria Teresa De Gregorio, dirigente regionale e Massimo Rossi responsabile della cartoteca della Fondazione.

15.12.2010

I doni della natura nel piatto

[Vicenzaè]

Fino ad ora le presentazioni dei vari libri, 12 prima di questo, rivolti alla produzione agroalimentare del territorio e alla cucina vicentina della tradizione e della creatività, erano state giustamente lasciate alle penne di vari personaggi noti, in particolare giornalisti e cuochi.
Questa volta invece mi sono convinto a scrivere queste poche righe per esprimere la soddisfazione perché è stato ripreso un percorso, interrotto nel 2004. Mi sembra ieri quando, con l'ormai mitico broccolo fiolaro di Creazzo, è iniziata la collana vicentina, proseguita con il mais Marano, i fagioli della Val Posina, la sopressa e i salumi vicentini, l'asparago bianco di Bassano, le patate del vicentino, il baccalà, la ciliegia di Marostica, il frumento e il riso, i formaggi vicentini, le grappe e i distillati, le strade dei vini vicentini.
E' stata positiva negli anni...

15.12.2010

Cucina Trentina

[AgriComNews]

Cucina Trentina presenta agli amanti della buona tavola tradizionale le ricette di una cucina semplice, schietta e genuina, capace di utilizzare al meglio i prodotti del territorio e della stagione.
Piatti semplici, ma gustosi e genuini, rielaborati dai cuochi dei 16 ristoranti che hanno collaborato alla creazione delle ricette appartenenti al club di prodotto "Osteria Tipica Trentina". Il volume scritto da due giornalisti del settore, Giuseppe Casagrande e Nereo Pederzolli, presenta 52 ricette, spazianti dagli antipasti ai primi ai dolci. Gustoso.

(il volume è edito da Terra Ferma)

15.12.2010

Tiziano, la camera da letto, il cibo

Il mattino di Padova

Le idee cambiano il mondo perché ci offrono prospettive diverse per guardarlo. I volumi della collana «I luoghi della modernità» ideata da Friul Adria, curata da Giuseppe Barbieri di Ca' Foscari ed edita da Terra Ferma, arricchiscono il nostro quotidiano di nuovi orizzonti sensoriali. Fino ad ora il progetto ci aveva stuzzicato, tenendoci però anche un pochino sulle spine. La scoperta dei grandi artisti veneti del Rinascimento era cominciata con Palladio. Durante un'ipotetica visita guidata ad una villa veneta eravamo partiti dalla cucina: Palladio era un architetto che odiava il luogo del cucinare, ma siccome era un genio creò delle cucine meravigliose che oggi definiremo gioielli di design minimalista. Grazie al Giorgione eravamo quindi scivolati nei verdi luoghi attrezzati del paesaggio, ovvero in giardino dove avevamo riscoperto il...

14.12.2010

Il nuovo libro dedicato al Torchiato di Fregona

[Strada del Prosecco e vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene]

Appena pubblicata l'affascinate opera editoriale "TORCHIATO DI FREGONA DOC, a tavola con i riflessi ambrati della memoria" dedicata ad uno dei più originali vini passiti autoctoni italiani proveniente dalle colline trevigiane di Fregona, Sarmede e Cappella Maggiore.
Un lungo viaggio che ripercorre la storia di un vino che è anche la storia di una comunità da conoscere attraverso i ricordi e le tradizioni.
Un libro ricco di vecchie immagini in bianco e nero che raccontano il paesaggio, i suoi abitanti e i loro momenti di vita legati alla produzione del Torchiato, ma anche immagini d'oggi che mostrano la perfetta conservazione del territorio. Inoltre le bellissime ricette fotografate con cui 28 ristoratori, enotecari e maestri pasticceri veneti hanno interpretato questo straordinario vino.
Un volume...

14.12.2010

Il libro di Francesca Bellemo per i bambini di Chernobyl

[Il Gazzettino]

Un libro per aiutare i bambini bielorussi. «Finché soffia il vento di Chernobyl» è il titolo dell'ultimo reportage di Francesca Bellemo, che verrà presentato stasera, alle 20.30, nella sala del patronato parrocchiale di Santa Maria Goretti, in vicolo della Pineta. Nasce dal viaggio che la giornalista, assieme al fotografo Alessandro Scarpa, ha compiuto la scorsa primavera nel paese tristemente noto per il disastro nucleare capitato il 26 aprile del 1986. Una trasferta lunga più di 2200 chilometri in camper, con la carovana umanitaria di «Help for children», che da 20 anni promuove le vacanze in Italia di migliaia di piccoli e ragazzi per smaltire le radiazioni accumulate. Tutti i proventi raccolti dalla vendita del volume, pubblicato da Terra Ferma edizioni e proposto al pubblico al prezzo di 15 euro, sarà devoluto proprio a vantaggio dei...

14.12.2010

Dalla cantina alla libreria: il Torchiato di Fregona Doc in un volume

[Il Gazzettino]

È stato presentato ieri al Castelletto di Cappella Maggiore il primo libro dedicato al Torchiato di Fregona doc, che racconta le storia del vino e di un piccolo territorio ai piedi del Cansiglio, in provincia di Treviso, che comprende il comune di Fregona e le zone collinari i Sarmede e Cappella Maggiore. Il libro, realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Treviso, edito da Terra Ferma edizioni e curato da Mauro Zardetto, raccoglie gli interventi dei maggiori esperti in materia, dal presidente del Consorzio del Torchiato Alessandro Salatin, al presidente dei Sommelier del Veneto Dino Marchi, allo storico Giorgio Mies, l'enologo Enzo Michelet e il ricercatore del Cirve Gianni Teo. Il tutto condito da una ricca selezione fotografica, raccolta grazie al Fast.

14.12.2010

Il Torchiato sbarca in Australia

la tribuna di Treviso

di Alberto Della Giustina

Il Torchiato di Fregona arriverà sino in Australia. Il Consorzio dei produttori è in trattative con dei privati australiani che intendono importare il particolarissimo e rinomato vino passito. «Abbiamo preso contatti durante la manifestazione enologica Vinitaly - ha spiegato il presidente del consorzio, Alessandro Salatin - Il vino è stato degustato ed è piaciuto molto agli interessati. Per il momento non c'è nulla di ufficiale, siamo ancora in trattativa ma sembra che ci siano concrete possibilità di concludere un accordo per l'esportazione del Torchiato in Australia». La notizia è emersa a margine della presentazione del nuovo libro sulla storia del Torchiato Doc e le ricette ad esso dedicate, presentato ieri al Castelletto di Cappella Maggiore. In sala, oltre al presidente del consorzio e ai numerosi...

14.12.2010

Ti torchio io

[oggitreviso.it]

Il centro di appassimento del Torchiato di Fregona finanziato con 680 mila euro

FREGONA - Presentato a Cappella il futuro Centro del Torchiato. Un centro di appassimento e monitoraggio del prezioso vino di Fregona che sorgerà nel 2011 con il finanziamento di regione (che ha sborsato 400 mila euro di contributi), di comune e comunità montana (che hanno aperto i cordoni della borsa rispettivamente per 230 e 50 mila euro).
In attesa del magacentro pro Torchiato, il Consorzio, presieduto da Alessandro Salatin, ha presentato un libro sull'antico vino di Fregona che è stato stampato in tremila copie. Prezioso come si compete a un vino che vanta oltre un secolo di vita "autoctona", il Torchiato potrebbe essere oggetto di export niente meno che in Australia. Ma il progetto, per ora, resta solo un'idea da concretizzare.

(il volume è edito da Terra...