Rassegne stampa

14.12.2010

Nelle camere da letto di Tiziano tra nudi femminili e ricette del passato

[Corriere del Veneto]

Un gruppo di chef ripropone antichi sapori, adattandoli ai gusti di oggi. Dalla salsa di fiori di gelsomini, ai gamberi all'italiana

Decine le donne che ha spogliato. E' entrato nella loro camera da letto, ha fatto cadere gli abiti, le ha ritratte. Nude. Abbandonate. Le lenzuola scostate, il gioco degli sguardi. Tiziano ha inventato il nudo femminile sdraiato, cambiando la veduta dalla finestra alle spalle della sua musa, o gli oggetti che creavano il contorno, ma mantenendo quasi sempre la stessa posizione del corpo. La donna, la sua camera da letto e un musicista (organista o liutaio) sempre presente, perchè l'amore e la musica all'epoca erano spesso collegati, entrambi puntavano all'armonia. Il viaggio del pittore nell'intimità femminile viene raccontato nel libro Nelle camere da letto di Tiziano (Terra Ferma editore, 154 pagine, 60...

13.12.2010

Marca Trevigiana – Cartografia dal XVI al XIX Secolo

[fuoricasafuoriorario]

quando: giovedì 16 dicembre 2010 alle 17.30
dove: spazi Bomben – via Cornarotta 7, Treviso
cosa: Marca Trevigiana – Cartografia dal XVI al XIX Secolo

In collaborazione con l'editore Terra Ferma, si presenta al pubblico il volume di Anna Zanini e Luisa Tiveron, edito nel 2010.
Il libro è un repertorio carto-bibliografico illustrato, che cataloga 256 immagini a stampa di ambito locale, veneto e lombardo veneto. Esito di una ricerca durata numerosi anni, il testo analizza documenti provenienti da collezioni private, biblioteche italiane ed estere e si propone a un pubblico di studiosi e appassionati di cartografia storica. Si tratta del secondo volume di una breve collana inaugurata nel 2008 con il tomo dedicato a Treviso. Il volume sarà presentato da Massimo Rossi, responsabile della cartoteca della Fondazione Benetton, alla presenza delle...

13.12.2010

Marca Trevigiana. Cartografia dal XVI al XIX secolo

[oggiTreviso.it]

Quattro secoli di trasformazioni territoriali della provincia di Treviso raccolti nella nuova pubblicazione Marca Trevigiana. Cartografia dal XVI al XIX secolo di Anna Zanini e Luisa Tiveron (Terra Ferma Edizioni, 2010). Il volume sarà presentato giovedì 16 dicembre alle ore 17.30 negli spazi Bomben di Treviso da Massimo Rossi, geografo e responsabile della cartoteca della Fondazione Benetton Studi Ricerche, alla presenza delle autrici.
Alla presentazione del volume prenderanno parte anche il direttore della Fondazione Marco Tamaro, il direttore dell'Archivio di Stato di Treviso Franco Rossi e la dirigente regionale della Direzione attività culturali e spettacolo Maria Teresa De Gregorio.

Il minuzioso lavoro di Anna Zanini e Luisa Tiveron, dopo sette anni di ricerche in biblioteche pubbliche e collezioni private, si è tradotto in una preziosa...

12.12.2010

Finché soffia il vento di Chernobyl il reportage di Francesca Bellemo

[la Nuova di Venezia]

Sarà presentato martedì 14 dicembre alle 20.30, nella sala del patronato S.M. Goretti di Mestre (vicolo Pineta, laterale di via San Donà) il libro Finché soffia il vento di Chernobyl, il reportage di Francesca Bellemo realizzato a bordo del convoglio umanitario di Help for Children con il fotografo Alessandro Scarpa. Un viaggio dentro la Bielorussia nel territorio tuttora contaminato dalle radiazioni di Chernobyl ad incontrare le famiglie dei bambini ospitati ogni anno in Italia per i soggiorni terapeutici. Il libro è stato fortemente voluto dall'associazione Help for Children, impegnata da 20 anni a fianco delle vittime di Chernobyl: a 25 anni dal disastro nucleare il libro vuole denunciare le condizioni di sofferenza vissute dalla popolazione bielorussa e anche per capire cosa accadde veramente quel 26 aprile 1986 nel reattore numero 4...

10.12.2010

Le ricette con il "fiore d’inverno"

[La Gazzetta del Radicchio]

Piatti casalinghi e della tradizione a base di radicchio raccolti in un libro edito con la collaborazione del Consorzio

Moltissime e gustose ricette raccolte in un volume per esaltare le inimitabili caratteristiche del pregiato ortaggio trevigiano che, primo fra tutti, ha ottenuto l'Igp nel 1996. Secondo gli storici la coltivazione del radicchio veneto è iniziata intorno alla metà del Cinquecento, probabilmente a Dosson, in provincia di Treviso, diffondendosi rapidamente dopo aver scoperto che poteva essere mantenuto fresco durante l'inverno e che, se conservato in un ambiente ideale e sottoposto a particolari tecniche, poteva produrre un nuovo germoglio.
Il capostipite dei radicchi veneti è il Rosso di Treviso, successivamente distinto in "precoce" e "tardivo". Quest'ultimo viene sottoposto alla particolare tecnica della...

10.12.2010

La volpe e l’urogallo. Armonia di vita e colori sull’Altopiano dei Sette Comuni

[Alpinia.net]

Chi non conosce l'Altopiano dei Sette Comuni di Vicenza non sospetta la straordinaria varietà di specie che abitano queste terre e che in ciascuna stagione regalano a chi le sa osservare indimenticabili visioni: distese fiorite di crochi in primavera, la timida lepre bianca che si confonde nella neve dei mesi freddi, i rituali di accoppiamento dei caprioli in estate, i colori accesi dell'autunno. Questo elegante volume fotografico raccoglie immagini di notevole valore artistico e di intenso sapore poetico che colgono momenti di vita, scorci del paesaggio, fiori e animali di specie pregiate nelle diverse stagioni dell'anno.
A incorniciare le preziose immagini di Silvano Fabris troviamo i testi, tradotti anche in inglese, di Daniele Zovi: parole capaci di legare quelle visioni ad un momento, un ricordo, un'emozione; micro narrazioni fortemente...

07.12.2010

«Dino, un furbastro. Ne arriveranno altri»

[Il Giornale di Vicenza]

Oggi alle 18.30 nella libreria Galla si presenterà il libro scritto dal comandante della Forestale Daniele Zovi sul plantigrado, protagonista dell'estate. «È stata un'estate complessa con troppa confusione. Il libro è servito a mettere ordine: i nostri monti stanno cambiando fauna»

Vicenza. Dino nel cuore. Con le sue scorribande, i suoi spostamenti, le sue leggende. Voleva mettere ordine Daniele Zovi, 58 anni, comandante del Corpo Forestale di Vicenza, su una vicenda che si è trasformata nel più classico dei tormentoni estivi. L'orso bruno che ha ammazzato 14 asini tra Vicenza e Verona, che ha scorrazzato distruggendo arnie, lasciando tracce nei luoghi più disparati e, poi, finendo addirittura in pentola... «Avevo voglia di raccontare. Di mettere ordine. Di parlare di un animale che è il re delle nostre valli. E del quale- spiega...

05.12.2010

Cornetto e cappuccino, la colazione preferita

[Il Gazzettino]

Al mattino? Cornetto e cappuccino. Ecco la colazione preferita tutti i giorni da 8,5 milioni di italiani. Un rito, più che altro, oltre che uno dei pasti più importanti della giornata. E nella storia della colazione all'italiana anche Venezia gioca un ruolo importante: la città nel XVII secolo era infatti capitale europea del caffè tanto da contare, nel 1763, ben 218 botteghe di questa preziosa bevanda. Per raccontare la nascita della più famosa colazione all'italiana, Terra Ferma ha pubblicato il piccolo volume «Cornetto e cappuccino», di Gianni Moriani, professore alla Venice international university. Il libro è stato presentato ieri al Caffè Quadri dall'autore, da Fabio Gallina (amministratore delegato di Forno d'Asolo), Rosella Mamoli Zorzi (docente a Cà Foscari), Lina Urban (storica della cultura veneziana) e Danilo Gasparini...

05.12.2010

Dino e i suoi simili. Storie, miti e tradizioni degli amici orsi

[Il Giornale di Vicenza]

LIBRI. Martedì la presentazione dell'edizione curata da Terra Ferma
Divulgazione scientifica e incursioni in ambito culturale e artistico nel lavoro di Daniele Zovi

Il fenomeno Dino nel Vicentino, che ha acceso entusiasmi, passioni e polemiche, non poteva passare sotto silenzio anche per chi della natura è un osservatore scientifico. Daniele Zovi, capo della Forestale del Vicentino per decenni e adesso con maggiori responsabilità e sede di lavoro a Trento, ha pubblicato Storia di Dino e altri orsi per Terra Ferma. Il suo lavoro è di divulgazione scientifica ma racconta di orsi anche nella cultura e nell'arte. Nel libro, infatti, ci sono anche 26 foto di orsi e 24 stampe che hanno l'orso come soggetto.
«Ho scritto il libro - spiega l'autore - spinto dalla necessità di descrivere con obiettività il nuovo fenomeno che si presentava sul...

02.12.2010

Viaggio nei cibi trentini

[L'Adige]

Oltre 50 ricette della cucina tradizionale. E i vini tipici

Dal tortél di patate noneso al più diffuso strudel, ma anche riscoprendo piatti della tradizione come la torta Simona, il libro «Cucina trentina. I prodotti tipici e le ricette della tradizione» è un viaggio culinario alla riscoperta dei territori da cui nascono molti dei prodotti agroalimentari d'eccellenza delle valli del Trentino, come la farina gialla di Storo, la carne salada, i ricchi formaggi, i
salumi, la frutta e gli ortaggi, il miele, l'olio e i vini. Il libro, primo lavoro in collaborazione fra le case editrici Terra Ferma di Treviso e Panorama di Trento, è stato presentato ieri a Palazzo Roccabruna dai due autori, i giornalisti Giuseppe Casagrande e Nereo Pederzolli.
Come spiega Casagrande, i prodotti trentini fanno parte di una tradizione gastronomica che ha una ricca storia...